HOTEL LA MEDUSA

Scopri Stabia e Pompei

Nell'antichità questa zona era chiamata Campania Felix, un luogo di delizie, dove alla bellezza dei panorami e alla dolcezza del clima si univano le coltivazioni d'eccellenza che ancora ai giorni nostri danno lustro al settore italiano del food. Le nobili famiglie romane, e gli stessi imperatori, avevano qui sfarzose case di villeggiatura dove amavano trascorrere lunghe ore di ozio, circondati da ogni piacevolezza. Oggi è possibile ripercorrere i passi degli antichi e rivivere la tragedia che ha fermato il tempo nel 79 d.C., quando la terribile eruzione del Vesuvio spazzò via intere città insieme a migliaia di vite.

Le Ville di Stabia

La Medusa sorge nel cuore della Campania Felix. Nelle sue immediate vicinanze, sulla stessa strada denominata Via della Passeggiata Archeologica, è possibile scoprire un sito forse meno conosciuto della celeberrima Pompei, ma dal fascino altrettanto magnetico. È quello delle Ville di Stabia, un complesso formato dalle grandi e sontuose residenze estive della migliore aristocrazia romana che erano al tempo stesso fiorenti aziende agricole, particolarmente produttive grazie alla fertilità del suolo vulcanico. Attualmente sono visitabili due delle ville più belle, Villa Arianna e Villa San Marco, che sono contraddistinte da una ricchezza di decorazioni tale da essere annoverate tra le più belle dimore di epoca romana di tutta la Campania.

play video

Pompei e dintorni

Pochi chilometri dividono Castellammare dal sito archeologico di Pompei che, insieme a quelli di Ercolano e Torre Annunziata, è stato dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Visitare questi luoghi rappresenta un'esperienza unica perché significa calcare i passi di chi visse qui duemila anni fa, ammirando case, botteghe, ville ed edifici pubblici, molti dei quali custodiscono gli antichi decori di delicatissima fattura. Anche Ercolano è un luogo di grande suggestione, celebre in tutto il mondo per la Villa dei Papiri dalla biblioteca vastissima, di cui si può ammirare una ricostruzione virtuale presso il MAV, il Museo Archeologico Virtuale a pochi passi dal sito archeologico. Merita una visita anche la Villa di Poppea, appartenente all'antica Oplontis, attuale Torre Annunziata. Si tratta di una grandiosa costruzione databile al primo secolo a.C., che prende il nome da Poppaea Sabina, seconda moglie dell'imperatore Nerone.

I CAMPI FLEGREI

Le antiche città vesuviane

L'itinerario archeologico lungo il Golfo di Napoli continua verso nord, fino ai Campi Flegrei, “terra che arde”, località famosissima per le acque termali anch'essa molto amata dall'aristocrazia romana. Particolarmente vivace era la località di Baia, tra il porto militare di Capo Miseno e il porto commerciale di Pozzuoli, ma a partire dal V secolo d.C. la città cominciò a sprofondare per effetto del bradisismo, un fenomeno di origine vulcanica che interessa tutta l'area flegrea. Fu così che l'antica Baiae, insieme a ville, mosaici e statue, finì sotto il livello dell'acqua, a costituire un incredibile museo sottomarino oggi visibile nel corso di immersioni o gite in battello con fondo finestrato. Un'esperienza magica.

VIEW OTHER OUTDOOR EXPERIENCES

La Medusa, nel cuore del Golfo di Napoli. Un territorio ricco di tradizione, storia, arte. Un crocevia di culture unico al mondo.

book now

ARRIVAL


DEPARTURE


GUESTS

2


2

CONTACT HOTEL RESERVATION

+39 081.872.33.83

Book Now

Scegli la data di arrivo, la data di partenza ed il numero di ospiti. Potrai personalizzare il numero di adulti e bambini nella pagina successiva.

PROCEDI CHIUDI

La preghiamo di ruotare il dispositivo in verticale in modo da poter fruire al meglio dei contenuti di questi sito web. Grazie.